Da Art. 18 a Art. 24

Art. 18 – Garanzia
Il Comune potrà richiedere, di volta in volta e subordinatamente al tipo e complessità dei lavori (con particolare riferimento al punto B3 dell’art. 10), il versamento di un deposito cauzionale o la costituzione di una polizza fidejussoria a copertura di eventuali danni all’infrastruttura (sede stradale e manufatti) causati dal richiedente e comprensiva di tutti gli oneri derivanti dalla realizzazione delle opere di ripristino.

Art. 19 – Competizioni
Gare e manifestazioni di motocicli, quad, fuoristrada ecc. potranno essere autorizzate dal Comune, prevedendo, subordinatamente al rilascio dell’autorizzazione, il versamento di un deposito cauzionale o la costituzione di una polizza fidejussoria a favore del Comune a copertura di eventuali danni all’infrastruttura, (sede stradale e manufatti) causati dalla manifestazione e dalle attività connesse. Entro in giorno lavorativo successivo alla data di chiusura della manifestazione, un sopralluogo del Comune verificherà il ripristino, il rispetto delle eventuali prescrizioni e acconsentirà allo svincolo della garanzia prestata.

Art. 20 – Vigilanza
Gli Organi di Pubblica Sicurezza, di Polizia Municipale, del C. C. Forestali sono incaricati dell’osservanza del presente Regolamento.

Art. 21 – Danni
Ognuno dei possessori dei permessi per il transito sulla strada agro-silvo-pastorale di cui al presente regolamento, a termine dell’articolo 2043 del Codice Civile, è responsabile di eventuali danni a persone ed a cose, sollevando il Comune da qualsiasi responsabilità.

Art. 22 – Manutenzione e destinazione dei fondi
La manutenzione della viabilità agro-silvo-pastorale è, nei limiti di legge, a carico del Comune, fatti salvi eventuali finanziamenti specifici da parte di altri Enti (Regione, Provincia, Comunità Montana). A tale scopo il Comune istituirà un apposito fondo vincolato a questa destinazione, sul quale andranno allocati nella misura prevista dalla lege gli importi versati da ogni soggetto autorizzato ai sensi del precedente art. 11. La manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade potrà essere effettuata anche attingendo le risorse finanziare dall’apposito capitolo di bilancio comunale destinato alle migliorie boschive. Qualora il soggetto gestore della viabilità sia individuato in un Consorzio Forestale, sarà il medesimo a svolgere le funzioni di cui al presente articolo.

Art. 23 – Giornata delle strade
Il Comune può istituire, facendo proprie le tradizioni di altri luoghi, le “GIORNATE DELLE STRADE”, da svolgersi ogni anno nel periodo primaverile ed estivo in giorni non lavorativi, al fine di provvedere alla pulizia e manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade di cui al presente Regolamento ed altre strade montane comunali. Il diritto al rilascio gratuito dell’autorizzazione al transito viene riconosciuto a coloro che partecipano ad una o più giornate. Sono ammessi ad effettuare la “giornata delle strade” tutti i cittadini nati o residenti nel Comune o proprietari e affittuari di immobili. La partecipazione alle “giornate delle strade” è aperta a chiunque volesse aderire a questa iniziativa. Ai partecipanti verrà riconosciuto il diritto al rilascio dell’Autorizzazione gratuita secondo la categoria
D1 di cui al precedente art. 10, su tutte le strade di cui al presente Regolamento.
Per la medesima categoria di cui sopra è ammesso, previa richiesta e assenso del “Capo Strada”, farsi sostituire nell’adempimento della giornata lavorativa. In questo caso il “Capo Strada” annoterà nell’elenco dei partecipanti la presenza con la seguente dicitura “….partecipato Sig. …………… in rappresentanza del Sig. ……………….”. In questo caso il rappresentato acquisirà i diritti previsti nel presente Regolamento.
Di dette opportunità verrà data comunicazione con appositi manifesti da affiggersi all’albo comunale e sul territorio.
L’Assessorato competente provvederà all’individuazione ed alla nomina di uno o più “Capi Strada” con il compito di coordinare i lavori e decidere, sempre in accordo con l’Assessore, la priorità degli interventi necessari, nonché di certificare l’effettiva partecipazione ai lavori di ciascun cittadino. L’elenco di tutti i “Capi Strada” dovrà essere depositato presso l’Ufficio Responsabile per il rilascio dei permessi.
La certificazione alla partecipazione alla “GIORNATA DELLE STRADE”, attestata dal “Capo Strada” e sottoscritta dal Comune, costituirà titolo all’ottenimento gratuito del permesso di transito. In merito l’Amministrazione si riserva di espletare le verifiche di effettiva presenza alle giornate lavorative.

Art. 24 – Accordi con altri Comuni
Il Comune potrà accordarsi con uno o più Comuni limitrofi al fine di consentire l’accesso gratuito su una o più strade previsto per la categoria D1 a coloro che abbiano partecipato alle Giornate delle Strade nel proprio Comune, in un’ottica di reciprocità di servizio.